2.3_7selvaggioblu

Galleria Immagini

Selvaggio Blu

‘Il trekking più impegnativo di tutta Italia’ così viene definito il Selvaggio Blu, affermazione riduttiva e quasi banale che non rende giustizia a questa avventura che si sviluppa lungo la parte più selvaggia, inaccessibile e meravigliosa di tutta la Sardegna.
Il Selvaggio Blu si concretizza in cinque giornate (è possibile scegliere anche la variante più impegnativa di quattro giorni) di trekking impegnativo nel cuore dell’ Ogliastra…lungo un sentiero che si perde nello spazio e nel tempo con una storia tutta sua…attraverso una zona costiera impenetrabile che nasconde meravigliosi paesaggi montuosi affacciati in un mare che più splendido non si può. Lontano dalla civiltà, lontano dagli insediamenti umani ci liberiamo dalle vesti di uomo moderno imparando a meravigliarci della natura declinata alla sua primordiale bellezza.
C’è da sudare, c’è da arrampicarsi e calarsi in corda con imbraghi e caschi che ci promettono panorami mozzafiato e ci tengono allo stesso tempo in sicurezza. Siamo spinti dalle nostre gambe che traggono energia dalla rude e stupefacente bellezza delle maestose falesie calcaree che si gettano in un mare color blu cobalto. Si chiama trekking, ma scordatevi di camminare su sentieri ben segnati, il Selvaggio ci obbligherà in più punti a camminare sulle pietraie e sulle acuminate rocce calcaree tipiche del Supramonte.
Nel nostro meraviglioso viaggio avremo il privilegio di incontrare e ascoltare un concerto di meraviglie attorno a noi: spiagge da sogno, un mare color blu cobalto, imponenti falesie, contorti ginepri, spettacolari aguglie, fiordi nascosti ma soprattutto uno stato di natura che si preserva allo stato primordiale.

 

Le tappe del Selvaggio Blu nel dettaglio

Giorno 1, Arrivo dei partecipanti:
Arrivo dei partecipanti a porto/aeroporto Olbia e transfer al B&B, aperitivo di benvenuto e successivamente le guide saranno a disposizione dei partecipanti per un allenamento outdoor su parete che affronta le principali tecniche che utilizzeremo durante la settimana (discesa in corda doppia, arrampicata livello base e via Ferrata). In serata ci sarà il briefing del Selvaggio!

Giorno 2, Prima tappa Da Santa Maria Navarrese/Pedra Longa a Ovile Ginnirco:
Tempo di percorrenza: 7 ore
Lunghezza: 8 Chilometri
Dislivello in salita: 900 metri
Difficoltà: EE

Giorno 3, Seconda tappa da Ovile Ginnirco a Porto Pedrosu:
Tempo di percorrenza: 6 ore
Lunghezza: 8,5 Chilometri
Dislivello in salita: 650 metri
Difficoltà: EE

Giorno 4, Terza tappa da Porto Pedrosu a Cala Goloritzé:
Tempo di percorrenza: 8 ore
Lunghezza: 7,4 Chilometri
Dislivello in salita: 650 metri
Difficoltà: EE

Giorno 5, Quarta tappa da Cala Goloritzé a Grotta del Fico:
Tempo di percorrenza: 6 ore e 30 minuti
Lunghezza: 6,9 Chilometri
Dislivello in salita: 650 metri
Difficoltà: EEA, calate in corda doppia

Giorno 6, Quinta tappa da Grotta del Fico a Cala Sisine, spostamento in barca sino a Santa Maria Navarrese e transfer verso B&B:
Tempo di percorrenza: 6 ore e 30 minuti
Lunghezza: 7 Chilometri
Dislivello in salita: 650 metri
Difficoltà: EEA, calate in corda doppia

Giorno 7, Partenza dei partecipanti
Dopo la colazione in B&B i partecipanti saranno accompagnati al porto/aeroporto di Olbia in relazione all’orario dei voli.