2.1.g_1goloritze

Galleria Immagini

Golfo di Orosei – Cala Goloritze’

Posteggiata la macchina in località Ololbizzi, poco distante dalla bellissima chiesetta di San Pietro in Golgo, inizia il trekking di Cala Goloritzè
Il sentiero si inerpica su una pietraia sino alla sommità dell’altopiano da cui si apre una meravigliosa vista sul mare e sull’enorme pinnacolo di Goloritzè.
Da qui inizia la ripida discesa verso il baco attraversando un paesaggio quasi lunare di bianchissimi ciottoli in mezzo ai quali solo i ginepri riescono a rompere la monotonia cromatica e prepotentemente trovano vita.
Lungo il percorso “cuili” (antichi rifugi dei pastori) scavati nelle roccia e l’attraversamento suggestivo di un arco di roccia naturale. La guglia di Goloritzè è sempre più vicina: un pinnacolo di roccia calcarea alto 120 metri, una passione per i climber di tutto il mondo.
Attraverso una ripida scala in legno si giunge all’incantevoke spiaggia dove, quando la stagione lo permette, ci si può rigenerare con un bagno nelle acque turchesi della cala prima di affrontare l’impegnativo rientro sul sentiero dell’andata.